Archivi tag: startup

Avviare un nuovo progetto con i finanziamenti degli utenti tramite il servizio di Kickstarter

Navigando su Internet, ed in particolar modo guardando un articolo relativo al grande Peter Moulineaux ed ai nuovi giochi realizzati dalla 22can, ho trovato un articolo interessante su Kickstarter.

Quest’ultimo è un sito che offre la possibilità a sviluppatori indipendenti, a grandi software house, o a chiunque abbia una idea creativa di finanziarne lo sviluppo. I fondi vengono versati proprio dagli utenti, che possono decidere la cifra da impiegare al progetto.

Ovviamente è necessario da parte di chi sviluppa dare tutte le informazioni di progetto, come si intendono portare avanti le attività e delle comunicazioni periodiche sull’avanzamento dei lavori. Il sito web da questo punto di vista è chiaro: l’investitore rischia tutto il capitale, se il progetto va a buon fine gli viene rimborsata la cifra non appena l’azienda recupera i soldi, altrimenti perde tutto. Inoltre il servizio prevede di stabilire delle fasce di “donazione” per le quali si ha diritto ad un premio fedeltà. Nel caso dei giochi per esempio devolvendo cifre irrisorie  si ha diritto ad una copia digitale, finanziando invece cifre più importanti si ha diritto al gioco in box magari in collector edition ed all’accesso alla beta test del gioco.

Insomma un’alternativa interessante per chi ha una buona idea e non ha i soldi per svilupparla ed impiegare dell’altro personale (oppure non ha le competenze).

 

3 aspetti da osservare per creare un business di successo

Il successo non viene da prodotti innovativi, forti basi finanziarie e montagne di ore di lavoro.

  1. Le idee di business di maggior successo vengono “rubate” da altre aziende.
  2. Milioni di aziende hanno visto passare miliardi di dollari per le loro casse, alla fine sono state chiuse.
  3. La stessa cosa accade per le aziende che lavorano troppo, lavorando più di 40 ore alla settimana si è in realtà meno produttivi.

Quali sono, dunque, le vere ragioni per cui la gente – e le società che creano – hanno successo? Le principali potrebbero essere:

1. Capacità di empatia

Non c’è niente così importante nel mondo degli affari, come capire che cosa la gente prova e cosa è in grado di sentire nel futuro.

Ciò determina se i clienti vogliono i vostri prodotti, se i dipendenti accetteranno la tua leadership, se i colleghi lavoreranno bene con voi, e se gli investitori saranno disposti a prendere un rischio per te.

Senza empatia, non c’è assolutamente alcun modo di ottenere che tutte queste persone vadano nella stessa direzione.

2. Chiarezza di intenti

In fisica, l’energia non focalizzata, viene rapidamente dispersa. Ciò vale anche per gli affari.

Le vaghe dichiarazioni delle imprese come “vendiamo ad un’ampia base di clienti”, “copriamo un’ampia fascia di età e tipologia” e “abbiamo clienti in tutto il mondo” sono alcuni segnali che una società è destinata a fallire.

Le persone di successo e le aziende si devono focalizzare con chiarezza cristallina su un unico e altamente desiderabile prodotto o servizio che potranno produrre o fornire meglio di chiunque altro.

3. Tempismo

Ogni buona idea imprenditoriale ha un breve periodo di tempo in cui è maturo per essere sfruttato economicamente. Se lo presenti troppo presto, potrebbe essere soltanto una novità da appuntare e copiare, se si parte troppo tardi invece potrebbe essere una corsa inutile.

La storia è piena di affari con grandi idee che sono morti perché erano nati prima del tempo: Altavista e Friendster solo per citarne alcuni.

Poi ci sono i prodotti imitati, che entrano sul mercato in ritardo e non hanno una stora significativa.