Rendere scrivibile a tutti una partizione FAT32 su Linux

Può capitare che su Linux ci sia bisogno di scrivere i dati all’interno di una pendrive o un disco USB. Nativamente le distribuzioni più comuni supportano il file system FAT e FAT32. Provando a creare ed eliminare file dall’utente root non incontriamo nessun problema, ma qualora un processo con permessi limitati dovesse tentare di creare files, potremmo imbatterci in problemi di permessi. Questo perchè in maniera predefinita il disco viene montato con i permessi completi per l’utente root e limitati alla lettura e l’esecuzione per il gruppo root e gli altri utenti.

In questo caso possiamo facilmente ridefinire i permessi di accesso all’intero contenuto del disco inserendo delle specifiche opzioni nell’istruzione di mount. Il comando da eseguire è simile a questo:

mount -t vfat -o defaults,umask=000,dmask=000 /dev/sdxY /mnt/cartella

dove umask imposta i permessi delle cartelle e dmask imposta i permessi dei files.